Contatti: info@aboutsolution.com +39 0536 402043
Google Grow My Store

Google attiva il servizio Grow My Store in Italia

Grow My Store è uno strumento gratuito di Google che ha l’obiettivo di supportare i proprietari e gestori di siti e-commerce ed accrescere le vendite, focalizzando l’attenzione sull’utente/cliente..

Grow My Store attualmente supporta siti e-commerce olandesi, inglesi, francesi, tedeschi, italiani, spagnoli e svedesi. Altre lingue sono in preparazione.

Nella fase preliminare Google Grow My Store richiede di selezionare il modello di business per poter effettuare una analisi dedicata, consentendo la scelta tra:

  • Vendo solo online
  • Vendo solo in negozio
  • Vendo online e in negozio

In questo post ci siamo focalizzati sul modello “Vendo solo in negozio” .

Gli aspetti che Google valuta, come requisiti prioritari che un sito e-commerce ottimizzato dovrebbe soddisfare sono:

  • Informazioni sui prodotti
    • Dettagli dei prodotti
    • Recensioni / valutazioni dei prodotti
    • Ricerca di prodotti
    • Prezzi di prodotti
  • Personalizzazione
    • Account personalizzati
    • Lista dei desideri / Preferiti
  • Evasione ordini flessibile
    • Carrello
    • Consegna rapida
    • Resi gratuiti
    • Diversi metodi di pagamento
  • Assistenza clienti
    • Contatto telefonico
    • Chat dal vivo
    • Politiche sui resi
    • Social media
  • Sicurezza
    • HTTPS
  • Dispositivi mobili
    • Velocità su dispositivi mobili
    • Ottimizzazione per dispositivi mobili

 

Una volta focalizzati i punti sui quali concentrarsi, Google Grow My Store scansione il sito e-commerce e lo valuta, fornendo indicazioni sugli aspetti ottimali e quelli da migliorare, supportando per ciascun punto l’utente con link a:

  • Risorse di approfondimento dedicate
  • Pagina per la sottoscrizione di servizi specifici (es. Google My Business)
  • Risorse formative (es. Academy)

 

Di seguito, riportiamo in modo esteso e completo, il dettaglio degli aspetti presi in esame per le attività che vendono esclusivamente online tramite il proprio sito e-commerce.

 

1. Informazioni sui prodotti


1a. Dettagli dei prodotti

Verifica se i prodotti sono elencati chiaramente sul sito e le descrizioni sono adeguate.

Il 55% dei consumatori italiani ha dichiarato che la presenza di descrizioni, immagini o video dettagliati dei prodotti è un fattore importante per un’esperienza di acquisto online soddisfacente*.
Specialmente in un momento di incertezza, utilizza gli annunci Shopping per trovare clienti che cercano online prodotti come i tuoi e aumentare la copertura complessiva delle tue iniziative di marketing online con l’aiuto di campagne Shopping intelligenti automatizzate.
*Fonte: analisi di mercato di Google in partnership con TNS, studio sull’esperienza dei clienti retail, 2018
Campagne Shopping intelligenti

1b. Recensioni / valutazioni dei prodotti
È stato dimostrato che le valutazioni e le recensioni sul sito web aumentano le conversioni dei clienti.

Mostrare ai potenziali clienti recensioni sincere può contribuire ad aumentare la loro fiducia nei tuoi prodotti.
Infatti, il 41% degli utenti Internet in Italia ha dichiarato che le “recensioni degli altri clienti” sono un elemento chiave che aumenta le probabilità di acquisto di un prodotto*.
Fai in modo che gli utenti possano consultare facilmente le recensioni raggruppandole in categorie. Dai loro la possibilità di accedere ai commenti sia positivi che negativi, di filtrarli in base alla valutazione a stelle e di ordinarli per data.
Inoltre, mostrare le valutazioni del venditore su Google Ads può far aumentare la percentuale di clic (CTR) sugli annunci del 10%**.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
**Fonte: blog di Google Ads, Berger e Cueto, 2017
Aggiungere recensioni dei clienti e valutazioni del venditore

1c. Ricerca di prodotti
Verifica se le opzioni di ricerca e filtro dei prodotti consentono ai clienti di navigare senza problemi sul sito.

Ben l’80% dei consumatori italiani ha dichiarato che la possibilità di sfogliare e cercare facilmente i prodotti è un fattore importante per un’esperienza di acquisto online soddisfacente*.
Dal momento che la maggior parte degli acquirenti ha dimestichezza con le funzionalità di ricerca, su cui fa spesso affidamento, le aspettative degli utenti sono elevate.
Offri ai clienti la miglior esperienza possibile abilitando le correzioni automatiche, inserendo il testo predittivo e fornendo suggerimenti di prodotti durante una ricerca in tempo reale, ovvero quando l’utente digita nella casella di ricerca. Tutti questi accorgimenti possono aiutarti a ridurre la probabilità di errori e a velocizzare la procedura di ricerca, senza distogliere l’attenzione degli utenti dai tuoi prodotti e facendoli rimanere sulla strada giusta verso la conversione.
*Fonte: analisi di mercato di Google in partnership con TNS, studio sull’esperienza dei clienti retail, 2018

 

1d. Prezzi dei prodotti
Verifica se i prezzi dei tuoi prodotti sono elencati chiaramente per i tuoi clienti.

Per il 58% dei consumatori italiani, una chiara visualizzazione delle informazioni sui prezzi è fondamentale per una buona esperienza di shopping online*. Per aumentare la visibilità dei tuoi prodotti e delle promozioni utilizza gli annunci Shopping e le campagne Shopping intelligenti automatizzate.
*Fonte: analisi di mercato di Google in partnership con TNS, studio sull’esperienza dei clienti retail, 2018
Campagne Shopping intelligenti

2. Personalizzazione

2a. Account personalizzati
Un trattamento da VIP. Stimoli il coinvolgimento consentendo agli utenti di creare account personalizzati.

Il 26% degli utenti Internet in Italia ha indicato che i “contenuti che riguardano gli argomenti che gli interessano” sono un fattore importante per scegliere un brand online*.
Consentire ai clienti di creare account personali sul tuo sito ti permette di realizzare iniziative di marketing personalizzate e migliorare significativamente l’esperienza degli utenti.
Tuttavia, è importante non forzare le persone a iscriversi o a registrare i propri dati, poiché rischi che abbandonino il sito. Presenta invece agli utenti un obiettivo e un valore chiari, oltre a opzioni alternative come la procedura di pagamento senza registrazione.
La misurazione dei dati di analisi del sito web può aiutarti a portare l’esperienza dei clienti a un livello ancora superiore. I nostri corsi gratuiti di Analytics Academy sono utili per imparare a padroneggiare l’arte della raccolta dei dati e applicarla in modo efficace.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
Google Analytics Academy

2b. Lista dei desideri / preferiti
Offri ai clienti ciò che vogliono. Facilita lo shopping per i clienti aggiungendo liste dei desideri, elenchi di articoli abituali o opzioni preferite.

L’89% degli utenti Internet in Italia utilizza più di un dispositivo quando va online*.
Consentire uno spostamento fluido tra i canali e permettere ai clienti di “riprendere da dove avevano lasciato” sono aspetti che contribuiscono notevolmente a incrementare le vendite. Assicurati che le liste dei desideri e i carrelli siano sincronizzati con gli account degli utenti: in questo modo, le informazioni sono disponibili su qualsiasi tipo di dispositivo utilizzato.
Segui uno dei nostri corsi gratuiti di Google Analytics Academy per imparare come raccogliere i dati e sfruttarli adeguatamente in modo da migliorare ulteriormente l’esperienza dei clienti.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
Google Analytics Academy


3. Evasione ordini flessibile

3a. Carrello
Verifica se i clienti possono aggiungere facilmente articoli al carrello, visualizzarli ed eliminarli utilizzando dispositivi diversi.

Per semplificare il più possibile l’esperienza dei clienti:
– Dai loro la possibilità di continuare a fare acquisti dopo aver aggiunto un articolo al carrello.
– Consenti agli acquirenti di modificare il carrello.
– Riproponi promozioni, offerte e coupon durante la fase di pagamento.
Ultimo punto, ma non meno importante, prendi sempre in considerazione il rendimento del sito su dispositivi differenti.

3b. Consegna rapida
Anche se comporta un costo aggiuntivo, la consegna il giorno successivo consente ai clienti di ricevere quello che vogliono il prima possibile.

Quando acquistano un articolo, i clienti spesso valutano il costo di spedizione rispetto alla velocità con cui lo possono ricevere. Per questo motivo, gli utenti si aspettano che i costi di spedizione e i tempi di consegna siano disponibili subito e presentati chiaramente.
Nel mercato di oggi, molti danno per scontato che la spedizione sia gratuita e rapida. Nel complesso, in Italia il 26% degli utenti Internet ha dichiarato che la “consegna in un giorno” è un elemento chiave che aumenta le probabilità di acquisto di un prodotto e il 74% dei clienti ha affermato che la consegna gratuita è un aspetto importante per una buona esperienza di acquisto online*.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
Leggi ulteriori informazioni sulla logistica


3c. Resi gratuiti

Risparmia ai clienti gran parte dello stress includendo sul tuo sito norme sui resi gratuiti.

Il 31% degli utenti Internet in Italia ha dichiarato che la presenza di “politiche agevoli sui resi” è un elemento chiave che aumenta le probabilità di acquisto di un prodotto*.
Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a migliorare la strategia per i resi:
– Offri la possibilità di effettuare un reso attraverso diversi canali, ad esempio in negozio o tramite posta.
– Svolgi delle ricerche: parla con i clienti che hanno restituito un prodotto in passato e informati sulla loro esperienza.
– Resta in contatto con i clienti per tutta la procedura di reso.
– Stabilisci una partnership con un fornitore di servizi di consegna in grado di rispettare quanto hai promesso ai clienti.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
Leggi ulteriori informazioni sulla logistica

3d. Diversi metodi di pagamento
Verifica se il sito offre più opzioni di pagamento ai clienti.

I clienti si aspettano di trovare sistemi di pagamento di terze parti come opzioni per completare un acquisto. Il motivo è che molti di questi siti e app, come PayPal, Apple Pay e Google Pay, risparmiano agli utenti il dover compilare ulteriori moduli a fine percorso d’acquisto.
Questi sistemi possono anche infondere un maggior senso di sicurezza. Il 71% dei consumatori italiani ha dichiarato che la presenza di descrizioni, immagini o video dettagliati dei prodotti è un fattore importante per un’esperienza di acquisto online soddisfacente*. Se vuoi proporre ai tuoi clienti più funzionalità di pagamento, Google Pay può fare al caso tuo e può entrare in funzione in pochi giorni.
*Fonte: analisi di mercato di Google in partnership con TNS, studio sull’esperienza dei clienti retail, 2018
Visualizza Google Pay

 

4. Assistenza clienti

4a. Contatto telefonico
La chiamata giusta. Il tuo numero di telefono è esposto chiaramente ed è facile da trovare sul tuo sito web.

In Italia, le ricerche relative ai numeri di contatto dei retailer e all’assistenza clienti sono aumentate di oltre il 55% negli ultimi due anni*.
Quando cercano aiuto, gli utenti tendono a consultare innanzitutto la parte inferiore del sito e possono interrompere completamente l’esperienza di acquisto se non trovano un modo semplice per contattare l’assistenza. Ecco perché una funzionalità “click-to-call” è una soluzione facile e ideale per acquisire clienti.
Assicurati inoltre di mostrare il tuo numero sul Web per permettere ai clienti di contattarti ancora più facilmente. Per ulteriori informazioni, consulta Google My Business.
*Fonte: dati interni di Google, query correlate alla vendita al dettaglio, gennaio-dicembre 2016 rispetto a gennaio-dicembre 2018
Creare un profilo Google My Business

4b. Chat dal vivo
Verifica la presenza di una Chat Live come supporto per utenti/clienti.

Il 31% degli utenti Internet in Italia ha indicato che un “ottimo servizio di assistenza clienti” è un fattore importante per scegliere un brand online*.
Quando cercano aiuto, gli utenti tendono a consultare innanzitutto la parte inferiore del sito o dell’app. Se hanno bisogno di ricevere risposte e non trovano il modo di contattare l’assistenza, possono interrompere di colpo l’esperienza di acquisto.
Ricorda che rispondere rapidamente ai potenziali clienti contribuisce a lasciare un’impressione decisamente migliore rispetto a farli attendere.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018

4c. Politiche sui resi
Verifica se le norme sui resi sono chiaramente visibili e facili da trovare sul tuo sito web.

Il 31% degli utenti Internet in Italia ha dichiarato che la presenza di “politiche agevoli sui resi” è un elemento chiave che aumenta le probabilità di acquisto di un prodotto*.
Sembra che tu abbia già capito come gestire questo aspetto, ma se stai valutando di aggiornare o migliorare la tua strategia per i resi, puoi consultare l’articolo di Think with Google sulla logistica per suggerimenti e consigli.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018
Leggi ulteriori informazioni sulla logistica

4d. Social media
Verifica se si dispone di almeno due account social media collegati al sito, in modo che i clienti possano raggiungerti in altri modi.

Il 46% degli utenti Internet in Italia è classificato come “acquirente sui social media”*.
Assicurati di fornire un accesso facile alle tue pagine social per espandere la copertura del tuo brand su vari canali.
Inoltre, ricordati di pubblicare regolarmente dei post relativi al tuo brand sui social media. Il 26% degli intervistati online in Italia ha indicato che i “contenuti pertinenti ai propri interessi personali” sono un fattore importante per scegliere un brand online*.
Per acquisire maggiori conoscenze sulla creazione di una strategia sui social media, prova a seguire il nostro corso Digital Training.
*Fonte: Global Web Index, wave terzo trimestre del 2018. Per “acquirenti sui social media” si intende uno qualsiasi dei seguenti profili: chi utilizza i social media per effettuare delle ricerche/trovare prodotti da acquistare, come fonte per cercare ulteriori informazioni su un prodotto/brand/servizio; chi si lascerebbe convincere più facilmente a fare acquisti online se potesse utilizzare un pulsante “acquista” sui social media.
Digital Training: corso sui social media


5. Sicurezza

5a. HTTPS
Massima sicurezza. Poiché utilizzi il protocollo HTTPS, tutte le comunicazioni tra il tuo sito web e i browser vengono criptate.

HTTPS fornisce una sicurezza e un’integrità dei dati fondamentali, sia per il tuo sito web che per le persone che ripongono fiducia in te affidandoti le proprie informazioni personali.
Si tratta di un livello di sicurezza che consente di proteggere il sito da attacchi digitali e garantisce che tutti i dati inseriti dai clienti rimangano criptati e privati.

6. Dispositivi mobili

6a. Velocità su dispositivi mobili
Dai una spinta al sito! La velocità di caricamento della pagina è un po’ bassa.

Se le persone hanno un’esperienza negativa sui dispositivi mobili, c’è il 62% in meno di probabilità che acquistino un tuo prodotto in futuro, anche se le tue campagne di marketing sono fatte particolarmente bene o sono basate sui dati*. A questo proposito, la velocità ha un ruolo cruciale.
Per scoprire esattamente quanto è lento il tuo sito e come migliorarlo, apri Test My Site dal link riportato sotto.
*Fonte: Think with Google, Suggerimenti per velocizzare il tuo sito per dispositivi mobili e strumenti per testarlo, 2018
Visualizza Test My Site

6b. Ottimizzazione per dispositivi mobili
Verifica se il sito è ottimizzato per i dispositivi mobili.

Hai realizzato un sito che funziona adeguatamente sui dispositivi mobili! Ottimo lavoro, ma ci sono sempre margini di miglioramento. Scopri in che modo i migliori brand del mondo creano esperienze semplici, veloci e molto coinvolgenti sui dispositivi mobili e impara come fare lo stesso.
Masterful Mobile Web




Lascia un commento

Your email address will not be published.

Scroll to Top